CARROZZERIA

Automobili La Fata nasce parecchi anni fa proprio come autocarrozzeria, poi, nel tempo, ha integrato una serie di servizi correlati che hanno trasformato l’azienda fino a farla diventare la realtà a grande spettro che noi tutti oggi conosciamo.

La nostra lunga esperienza

La nostra lunga esperienza conferisce a questo reparto specifico un prestigio certificato da soggetti pubblici e privati.

Personale qualificato, la modernissima e ricca attrezzatura, consentono di effettuare riparazioni precise e simmetriche delle vetture. Il tintometro computerizzato per la composizione della vernice ci permette di ottenere la verniciatura per la carrozzeria della tua auto di qualsiasi colorazione, assolutamente identica all’originale. L’asciugatura viene realizzata a forno in versione pastello, metallizzato, micalizzato e metallescente.

Dopo esser passata sotto le nostre mani e i nostri macchinari la vostra auto sembrerà tornata come nuova, non a caso le più note compagnie assicuratrici ci hanno scelto come loro carrozzeria di fiducia.

FASI DELLA LAVORAZIONE

Ogni fase di lavorazione viene effettuata a regola d’arte. Con questa espressione ben conosciuta dagli addetti del settore si intende un lavoro svolto con la massima professionalità da personale altamente qualificato, rispettando canoni, condizioni e standard previsti dalle case costruttrici e utilizzando attrezzature, tecniche di lavorazione e prodotti d’avanguardia.

1. ACCETTAZIONE

In pochi minuti grazie anche all’utilizzo di software gestionali ad alta tecnologia siamo in grado di sviluppare un preventivo altamente competitivo che contiene nella massima trasparenza la valutazione del danno, le parti da sostituire, le ore di manodopera e il totale di spesa da sostenere.

2. SMONTAGGIO, RIPARAZIONE E RADDRIZZATURA

Questa è una fase in cui diventa importante la professionalità e la competenza di una carrozzeria specialmente per quei veicoli che hanno subito incidenti tali da compromettere le parti strutturali, vale a dire quelle parti che sono predisposte alla sicurezza della vettura. Esperienza, capacità e competenza tecnica coadiuvata dall’utilizzo di attrezzature che consentono tiri potenti e riallineamento su qualunque autovettura e strumenti di misurazione ad altissima tecnologia garantiscono la diagnosi del danno, la riparazione e la certificazione del lavoro svolto a regola d’arte.

3. VERNICIATURA

Per questa fase sarebbe meglio parlare di procedimento o ciclo di verniciatura, perché costituita da una serie di passaggi complementari e consecutivi di diversi prodotti vernicianti.

Il ciclo di verniciatura da noi utilizzato è quello del gruppo DuPont Refinish che rappresenta ormai da decenni il primo fornitore a livello mondiale di prodotti vernicianti per il settore automobilistico.

Il prestigio e la qualità del marchio ci consente di potere tranquillamente garantire il lavoro a vita. Questo perché i nostri tecnici verniciatori (continuamente aggiornati con appositi corsi) si attengono scrupolosamente al procedimento di produzione della casa che prevede anche in questo caso un mix di abilità tecnica artigianale e tecnologia avanzata nella:
- preparazione alla verniciatura applicando il fondo “giusto” cioè quello che oltre a fungere da elemento riempitivo, ancorante e protettivo garantisce un maggiore potere coprente
- preparazione dei colori attraverso un sistema tintometrico ad acqua che consente di produrre in breve tempo tutti i colori delle vetture presenti nel mercato mondiale

Tra le varie attrezzature presenti all’interno della nostra carrozzeria merita una particolare attenzione l’utilizzo della LAMPADA SOLAR CHECK per riprodurre in maniera fedele all’interno della carrozzeria la luce del sole nel processo di controllo del colore. La luce all’interno di una carrozzeria infatti, raramente è quella ideale: non si possono controllare né le stagioni né il tempo. In più i sistemi d’illuminazione fissa e le condizioni atmosferiche imprevedibili rendono difficile le interpretazioni precise. In qualunque zona della nostra carrozzeria sia posta l’auto, invece, questa particolare lampada è in grado di produrre perfettamente, per tutti i giorni dell’anno, la luce del giorno. Questo ci permette di verificare la qualità della riparazione in ogni passaggio della lavorazione, di scegliere il colore e la variante corretta, di verificare la corrispondenza del colore dell’auto con il cartellino e di eliminare i ritardi di consegna delle autovetture dovuti al rifacimento di lavori già effettuati.

Altre attrezzature particolarmente all’avanguardia sono: il TINTOMETRO DUPONT CHROMAVISION composto da 1 scaffale in metallo con motore elettrico, 2 bilance elettroniche e 3 pc con un software che consente di produrre qualunque colore cromax e centari e la LAMPADA A INFRAROSSI INFRARR utilizzata per essiccare in maniera rapida il fondo e la vernice...

La “vernice” non viene mai spruzzata direttamente nella parte da verniciare, ma su una base di fondo, primo elemento da applicare per compiere una verniciatura a regola d’arte.

Il fondo, che va spruzzato nelle parti con apposito aerografo, rappresenta il primo elemento riempitivo, ancorante e protettivo del particolare in lamiera o plastica da verniciare, il “collante” tra metallo/plastica e vernice che ne impedisce il distacco e crea le premesse cromatiche per ottenere una miglior copertura. Il software gestionale ci “dice” quale fondo è ideale per ogni tipo di vernice. Molte carrozzerie fanno l’errore di non distinguere i fondi giusti da applicare in base alle superfici specifiche con la conseguenza negativa che la vernice col tempo si distacca o si spezza.

Il fondo viene applicato nel particolare di metallo e/o plastica da verniciare che può essere nuovo o riparato. In questo ultimo caso quel pezzo è stato lavorato con dello stucco: una pasta a rapida essiccazione che appositamente spalmata e carteggiata permette alla parte danneggiata di ritornare liscia e levigata così da potere essere verniciata.

Al fondo si aggiunge sempre un prodotto denominato induritore, da aggiungere al trasparente per permettere la sua essiccazione in tempi relativamente rapidi rispettando ovviamente il ciclo tecnico previsto dalla casa.

È molto importante sottolineare la distinzione tra colore e vernice. Per “vernice” s’intende il prodotto finito composto da una serie di elementi, mentre per “colore” s’intende un singolo elemento della “vernice”.

Il nostro sistema tintometrico DUPONT prevede due gruppi di vernice.

- CROMAX

- CENTARI


CROMAX:

- Gruppo di 67 basi concentrate di colori ad ACQUA con cui è possibile produrre tutti i colori delle vetture al mondo.

- Gruppo di resine

La vernice Cromax si applica con tecnica doppio strato cioè una volta composto il colore attraverso la miscelazione di diverse basi concentrate viene applicato sulla parte da colorare come base opaca (I strato) e dopo che questa risulta ben essiccata si deve spruzzare il trasparente che rappresenta finalmente l’ultimo passaggio della verniciatura (II strato). Il Doppio strato è necessario perché, al fine di ottenere una verniciatura completa, occorre passare dopo il fondo altri due prodotti vernicianti: vernice ad acqua + trasparente.

CENTARI:

Gruppo di 32 basi concentrate di colore ACRILICO a basso contenuto VOC distinti in barattoli tutti da1lt con cui è possibile produrre non tutti ma solo i colori c.d. PASTELLO. La vernice Centari si applica con la tecnica monostrato e quindi necessita di un solo passaggio di vernice che essendo per caratteristiche chimiche direttamente lucida rende superfluo il trasparente.



Esistono poi una serie di prodotti vernicianti ausiliari o complementari di specifico utilizzo in questa fase:

- additivo ancorante / elasticizzante

Prodotto specifico per il ciclo di verniciatura delle parti in plastica (es. paraurti) da aggiungere in percentuali previste dal software al fondo per renderlo più “elastico” ed evitare che col tempo la vernice si stacchi o “spelli”.

- primer

Prodotto specifico per il ciclo di verniciatura delle parti in plastica. Va applicato sul particolare come primo passaggio. Crea le condizioni chimiche perché i successivi prodotti applicati siano perfettamente ancorati.

- fondo-primer

Prodotto specifico per il ciclo di verniciatura delle parti in plastica. Coniuga insieme le caratteristiche del fondo e del primer in un unico prodotto con notevoli vantaggi in termini di tempo.

- pulitore

Da passare con apposito panno sul fondo come ultima fase prima della verniciatura per eliminare qualunque traccia di polvere e sostanze che potrebbero compromettere la corretta applicazione della vernice.

- diluente per sfumatura

Da aggiungere al trasparente in percentuale per verniciare piccole parti e limitare per quanto è possibile “l’effetto bandiera”.

- diluente ritardante

Da aggiungere alla vernice cromax nei casi in cui la temperatura esterna sia troppo alta e questo potrebbe alterare i tempi di essiccazione producendo effetti negativi su tutto il trattamento.

4. FINITURA RIMONTAGGIO E COLLAUDO

Questa fase conclusiva è molto importante perché in primo luogo attraverso l’utilizzo di particolari creme abrasive insieme a speciali abrasivi di grana finissima è possibile “correggere” i piccoli difetti come i granelli di polvere che si attaccano al trasparente in fase di applicazione, come le piccole colature oppure i difetti che dipendono dalla temperatura esterna o interna del forno o dal grado di umidità, che possono generare alterazioni chimico/fisiche della vernice (effetto buccia d’arancia, opacizzazione eccessiva del trasparente ecc.).

In secondo luogo solitamente non viene verniciata mai tutta la vettura ma solo le parti da riparare. Le parti non riverniciate quindi appaiono consumate e usurate dal tempo e dalle intemperie risultando in contrasto con l’effetto “nuovo” che è il risultato finale della verniciatura. Si dice che la macchina riparata in carrozzeria subisca il c.d. “effetto bandiera” (immaginiamo la fiancata di una macchina nella quale è stata verniciata solo uno dei due sportelli, si noterà che nonostante il lavoro sia stato fatto a regola d’arte lo sportello non verniciato risulterà un po’ più chiaro o opaco rispetto all’altro anche se questo non è mai stato precedentemente verniciato creando il paradossale risultato di vedere due colori uguali… diversi, proprio come quelli della bandiera).

Per ovviare a questo antiestetico effetto noi adoperiamo delle speciali creme abrasive che hanno una diversa consistenza di materiale erosivo e che, applicate procedendo per passaggi e rispettando le tempistiche, ci permettono di risolvere il problema.

Prima della riconsegna infine, l’auto viene lavata, lucidata, collaudata e controllata ulteriormente.

ELENCO COMPLETO DEI SERVIZI DI AUTOCARROZZERIA

Garanzia di 2 anni sulle riparazioni - Garanzia a vita su verniciatura - Banco di riscontro computerizzato - Riparazione scocca millimetrica - Utilizzo dime elettroniche - Tintometro Dupont Chromavision - Verniciatura a forno - Utilizzo lampada Solar check - Essiccazione a infrarossi - Lucidatura carrozzeria auto - Servizio small repair per riparazioni di piccola entità su paraurti e parabrezza. - Ripristino proiettori usurati, opacizzati, graffiati - Trattamento idrorepellente e anti-impurità per vetri vettura - Ripristino veicoli grandinati - Sostituzione parabrezza - Oscuramento vetri - Montaggio accessori abbellimento auto - Tappezzeria - Auto sostitutiva gratuita per i periodi di riparazione - Ritiro e riconsegna a domicilio delle vetture.